13 marzo 2014

un anno di Papa Francesco


"fratelli e sorelle buona sera"


saluto che ci è entrato nel cuore da subito di questo uomo con il sorriso stampato in facciain modo sincero. un saluto che ha  dato inizio  ad un pontificato forse diverso avvolto dalla semplicità  confermata dal nome poi scelto "francesco"

la prima volta che un Papa si chiama francesco e ricordo ancora  l'emozione che ho provato insieme alle pesti, ricordo le lacrime che sono scese  spontanee e la gioia inspiegabile nel vedere questo uomo che poche volte avevamo visto comparire sullo schermo che poi  è diventato un  protagonista puro e sincero della n nostra vita.
Papa francesco un uomo che si ritiene un uomo normale con difetti e pregi che adora la semplicità e la purezza del linguaggio senza strutture..... senza protocolli rigidi ma ..... anzi a volte i protocolli li ha  proprio saltati e resi invisibili davanti ad un sorriso di un bambino con il gesso o davanti ad una madre che le porge il figlio piccolo per benedirlo.
ascoltare papa  Francesco ascoltarlo con il cuore , ritrovarsi nelle sue parole e nei suoi gesti , nei suoi sorrisi ...
un gesto che mi ha fatto sorridere  è stato quando un mercoledì di udienza mentre benediva i bambini dalla sua papamobile , ha preso in braccio un bambino piccolissimo senza cappuccio del giubbotto e lui, amorevolmente come avrebbe fatto un "padre", ha coperto il capo a quel bambino facendo cenno alla madre che era freddo ...... il sorriso e l'emozione è stata forte perchè in quel gesto, come in tanti altri, ho  visto un padre amorevole verso i suoi figli , verso tutti i suoi figli nessuno escluso malato sano triste o felice laico o credente.
Un Vescovo di Roma che prende per mano i bambini e li accompagna a lanciare i palloncini per un messaggio di amore per il mondo, un papa che abbraccia tutti i  bambini che li vengono allungati....parla con i più grandi e coccola i più piccoli, negando a nessuno un sorriso o un gesto di pace.
papa Francesco in questo anno ha instaurato con noi fedeli un contatto non fittizio ma reale, un papa che trova la forza nell'altro che chiede di pregare per Lui senza paura, rimarcando la sua umiltà .
amare questo papa no è difficile perchè è riuscito a rendersi uno di noi come  deve essere, è un uomo che accompagna per mano ognuno di noi, che  se cadiamo è pronto a scendere da quelle scale e prenderci per aiutarci a rialzarci.

fa il pastore  che consce ogni sua pecorella.....è quella luce che ci illumina il cammino !!!!!
non ha paura di esporsi ma non manda a dire  i concetti e punti saldi,li espone e sa essere un padre severo senza mancare di rispetto .a nessuno.

Un pontefice che non ha paura di parlare del male, e che invita a pregare per allontanare le tentazioni.......
è un papa che convive con un altro papa  senza gelosie  o ipocrisia ma convive , "vive con"....e direi che è una cosa bellissima ........ è la prima volta nella storia ...e vedere i  due papi  che si abbracciano con sorrisi sinceri e che  riescono a passeggiare nello stesso giardino magari prendono anche un thè alle 5 direi che è fantastico
papa Francesco è una tela colorata ...bellissima !!!!!
un anno con il nostro papa ...un anno stupendo!!!!!
e l'avventura continua..
buon pontificato papa francesco


3 commenti:

  1. Hai espresso anche la mia ammirazione per questo papa così vicino e così di esempio in modo semplice e affettuoso: grazie ^_^

    RispondiElimina
  2. è bello leggere quello che scrivi e lo leggo e rileggo cercando di innamorarmi anch'io di questo papa. amore che nasce con difficoltà. non amo molto questo papa. lo rispetto! questo sì. sono certa del fatto che la mia approvazione non sia necessaria, ma per me è proprio difficile dirmi innamorata di lui, però ci provo! e forse leggendo e rileggendo quello che dice, quello che tu racconti...forse ce la farò

    RispondiElimina
  3. Già passato un anno??? Anch'io trovo in quest'uomo il vero volto di Gesù, che guida con umiltà, che dà gioia e speranza, che cammina insieme a noi. Grazie papa Francesco!

    RispondiElimina